CALENDARIO ATTIVITA' GRUPPO

35,10,0,50,1
25,600,60,0,3000,5000,25,800
90,150,1,50,12,30,50,1,70,12,1,50,1,1,1,5000
0,2,1,0,2,40,15,5,2,1,0,20,0,1
Apertura Anno scout 2017/2018
Apertura Anno scout 2017/2018
Campo Estivo 2016
Campo Estivo 2016
By Agesci Porto Torres 1
Route Nazionale Comunità Capi 1997
Route Nazionale Comunità Capi 1997
Firma Carta di Clan - 1980
Firma Carta di Clan - 1980
By Agesci Porto Torres 1
Campo Estivo di gruppo 2016
Campo Estivo di gruppo 2016
By Agesci Porto Torres 1
Route Nazionale Branca RYS 2014
Route Nazionale Branca RYS 2014

Sapete chi è il gabbiere ? Sui vocabolari alla voce Gabbiere troviamo : "Nelle navi a vela del passato, marinaio specializzato ad andare sui pennoni degli alberi per la manovra della vela; oggi, sulle navi scuola, è incarico assolto da marinai o allievi sottufficiali della categoria nocchieri (militari) o da allievi ufficiali, che, a seconda della abilità (e conseguentemente della posizione sui pennoni, dal centro nave all’esterno, per l’esecuzione degli ordini relativi alle manovre), si denominano capo gabbiere, gabbiere centro, e gabbieri". 

E in ambito scout ? Iniziamo con definirlo come rover o scolta che presta servizio presso un Centro Nautico. Vediamo di scoprire chi è e quali sono le sue competenze.

Nel frattempo, vi ricordiamo che il prossimo

7-8 marzo

si svolgerà una prima attività per iniziare la formazione di base (maggiori informazioni potete averle contattando l'Incaricato Regionale al settore nautico)

 

(dalla lettera di invito Incontro Gabbieri 2020)

Nell’esperienza nautica, il gabbiere è quel Rover o quella Scolta che presta il proprio servizio al Centro Nautico, conducendo in acqua tutte le unità che ne fanno richiesta. In sostanza è colui che mette la propria competenza al servizio degli associati che vogliono utilizzare l’ambiente acqua. Naturalmente per arrivare a questo bisogna Il concetto di diventare competenti per essere meglio al servizio del prossimo diventa un aspetto fondamentale nel contesto del servizio. Infatti l’acquisizione graduale e progressiva delle competenze nautiche è necessaria per poter svolgere attività tecnicamente complesse in completa sicurezza. Si tratta quindi di offrire a chi ha una certa sensibilità verso la nautica un percorso di servizio alternativo, quale appunto l’ambiente educativo acqua, ricco di opportunità e stimoli, in grado di garantire esperienze che valorizzano la competenza.

Il Rover e la Scolta che prestano servizio presso i Centri Nautici mettono a disposizione dei gruppi scout ospiti le proprie competenze nautiche. Tale servizio è sperimentato da qualche tempo presso alcuni Centri, tuttavia non esiste unicità nei modi con cui è proposto soprattutto rispetto ad una esperienza di servizio continuativo annuale.

Per una maggiore chiarezza del contesto associativo in cui la proposta di servizio è inserita, si riporta di seguito un estratto dell’articolo 42 del regolamento AGESCI relativo ai Centri Nautici. [… ] I centri nautici sono pattuglie pratiche, operative, costituite da capi e tecnici che offrono la propria competenza con lo scopo di permettere a tutte le unità di sperimentare l’acqua come ambiente educativo. Il capo centro nautico è nominato dal Comitato regionale, sulla base di linee guida nazionali, acquisito il parere del Comitato di Zona, su proposta dell’Incaricata e/o dell’Incaricato regionale al Settore nautico e può coincidere con l’Incaricata/o regionale. Collabora alle attività del Settore.

Alcuni note a margine che crediamo opportuno enfatizzare:

 Il numero di RS che presteranno servizio presso un Centro Nautico è 4 per il Centro Nautico Ichnos (Cagliari) e 4 per il Centro Nautico Sinuaria (Porto Torres)

 Essendo equiparabile a qualsiasi tipo di servizio continuativo svolto dagli RS durante l’anno, per poterlo svolgere è necessario aver firmato la carta di clan della propria comunità RS

 Vista la natura continuativa del servizio, per motivi logistici e di gestione verranno preferiti RS che vivono nel territorio dei due Centri Nautici

 Non è un servizio prerogativa dei Gruppi/Reparti Nautici. Qualsiasi RS può sperimentare questa tipologia di servizio, acquisirà le competenze nautiche necessarie nel corso del servizio stesso.

 Sarà cura della Pattuglie regionali Nautica e RS individuare gli elementi chiave da inserire nella verifica intermedia e di fine anno.

Tipologia di servizio

Il servizio presso il Centro Nautico ha una durata annuale e cadenza settimanale e coinvolge i ragazzi del Clan/Fuoco. Durante il periodo di servizio il Rover e la Scolta sono inseriti nello staff di Centro Nautico. Alcuni elementi imprescindibili della proposta – comuni al servizio associativo sperimentato in branca includono:

 E’ inserito nella progressione personale ed è verificato dal Rover e dalla Scolta con i capi Clan/Fuoco e la comunità.

 Permette di cogliere l’intenzionalità e la valenza educativa del metodo scout

 I Capi Centro sono chiamati al dialogo continuo con i Capi Clan/Fuoco e alla corresponsabilità educativa nei confronti dei Rover e delle Scolte che svolgono servizio presso il Centro Nautico.

TI SEI CONVINTA/O CHE PUOI ESSERE UN GABBIERE ? COMPILA IL MODULO DI ISCRIZIONE E … buon vento!!!

 

 

 

 

0
0
0
s2smodern
powered by social2s

BRANCA L/C

Il grande gioco dello scautismo inizia fin da bambini, con la proposta di una esperienza fantastica giocata e vissuta nell’atmosfera della Giungla di Kipling o del Bosco. Nel Branco e nel Cerchio sono accolti bambini e bambine dagli 8 agli 11/12 anni: Lupetti, Lupette e Coccinelle.

BRANCA E/G

Il Reparto è l’unità di ragazzi e ragazze dagli 11/12 ai 16 anni, gli Esploratori e le Guide. Comprende tre o quattro Squadriglie, formate da 7-8 ragazzi o ragazze che progettano e realizzano in modo autonomo attività e imprese.

BRANCA R/S

La branca Rover/Scolte si rivolge ai giovani e alle giovani compresi tra i 16 ed i 20/21 anni e si propone di favorire, attraverso l’autoeducazione, la crescita di ciascuno, nella disponibilità al servizio del prossimo, nello sforzo di maturare delle scelte per la vita.

I CAPI

I capi, i soci adulti e gli Assistenti Ecclesiastici sono coloro che avendo compiuto scelte solide  ed acquisito adeguate competenze, sono impegnati nel servizio educativo di bambini, ragazzi, giovani. Il loro servizio è gratuito. Gli Assistenti Ecclesiastici sono sacerdoti corresponsabili della  proposta scout all’interno delle Unità, delle Comunità capi e degli altri livelli associativi.