Un buon fuoco

Per organizzare un buon fuoco, partiamo dalla scelta del luogo e dalla disposizione dei partecipanti.  Una buona sistemazione permette a tutti di poter partecipare attivamente al fuoco e di poter ascoltare/osservare al meglio quanto viene proposto.

ATTENZIONI

Durante il fuoco, è necessario seguire alcune piccole attenzioni:

  • Tenere la voce alta;
  • Non dare MAI la schiena al pubblico;
  • Solo chi è coinvolto nell’azione deve stare “in scena”;
  • Utilizzare costumi, trucchi, altre lingue e cambiamenti di voci;
  • PROVARE prima di proporre il ban, la danza o quello che avete pensato;
  • Proposte non troppo lunghe;
  • Osservare l’interesse dei partecipanti e rimodulare, eventualmente, la proposta.

Per mantenere efficace la curva di interesse si consiglia di :

  • Alternare danze, giochi, canti, scenette;
  • Preparare una scaletta e inserire, all’interno di questa, i contributi delle squadriglie o dei partecipanti;
  • Avere sempre “pronte” danze, bans o altri interventi per rialzare/moderare la tendenza del fuoco;
  • Al top della curva concentrare gli interventi più “sostanziosi”;
  • Abbassare la curva verso la fine del fuoco, per indirizzarsi verso la parte “seria”;
  • Curare la gestione della legna (ad esempio, caricare il fuoco durante le scenette);
  • Coordinare bene “applausi” o “disappunti”;
  • Nel corso di un fuoco, i tempi morti non devono esistere – ma l’animazione saprà bene (la sempre presente “cassetta degli attrezzi”) come riempire i momenti morti o di stanca del fuoco.
© 2021 Agesci Porto Torres 1. All Rights Reserved. Designed By WarpTheme

Please publish modules in offcanvas position.