35,10,0,50,1
25,600,60,0,3000,5000,25,800
90,150,1,50,12,30,50,1,70,12,1,50,1,1,1,5000
0,2,1,0,2,40,15,5,2,1,0,20,0,1
Apertura Anno scout 2017/2018
Apertura Anno scout 2017/2018
Campo Estivo 2016
Campo Estivo 2016
By Agesci Porto Torres 1
Route Nazionale Comunità Capi 1997
Route Nazionale Comunità Capi 1997
Firma Carta di Clan - 1980
Firma Carta di Clan - 1980
By Agesci Porto Torres 1
Campo Estivo di gruppo 2016
Campo Estivo di gruppo 2016
By Agesci Porto Torres 1
Route Nazionale Branca RYS 2014
Route Nazionale Branca RYS 2014

Il giovane B.-P.

Robert Stephenson Smyth Powell nacque a Londra il 22 febbraio del 1857. Era figlio di un pastore protestante e professore ad Oxford, il reverendo Baden-Powell e di Henriette Grace.

Dodicesimo di quattordici figli, settimo maschio di quella bella tribù, rimase orfano del padre a soli 3 anni. A scuola "Ste" (così veniva chiamato da piccolo) non eccelleva di certo, anzi potremmo dire che si applicava molto poco allo studio. Infatti amava molto di più scorrazzare nei boschi vicino al collegio di Charterhouse, dove era entrato a 12 anni grazie ad una borsa di studio. In quei boschi cominciò a conoscere, amare e vivere a contatto con la natura: strisciava, cercava tracce, si nascondeva sugli alberi o si divertiva ad accendere fuochi. Il preside Haig-Brown diede di B.-P. il seguente giudizio complessivo: “vale più di quanto non sembra far supporre il suo lavoro in classe” mentre il professore di francese scrisse sulla pagella: “potrebbe far bene, ma è diventato assai pigro e spesso dorme in classe”. D'estate poi, durante le vacanze con i fratelli, costruiva insieme a loro capanne, reti da pesca e tantissimi altri oggetti utili. Ecco come lui stesso ricorda quei momenti: "Il periodo più bello della mia fanciullezza fu quello in cui andai, con quattro miei fratelli, al mare intorno alle coste d'Inghilterra. Avevamo una barca a vela di nostra proprietà, sulla quale vivevamo in crociera in qualsiasi stagione e con ogni tempo." Già da piccolo gli piaceva immensamente recitare e aveva imparato molto presto a disegnare: era convinto che in ogni essere umano esista un innato bisogno di esprimersi attraverso l'arte. B.P. userà poi questa sua spiccata capacità per illustrare tutti i suoi libri sullo scautismo con disegni, vignette e bozzetti di grande efficacia nel chiarire i concetti che voleva far passare.

Nel 1876, a 19 anni, concluse i suoi studi e si pose il problema della strada da intraprendere. Dopo qualche incertezza, si presentò, con scarse speranze (date le sue non brillanti note scolastiche) ad un concorso per entrare nell'esercito. Su 700 candidati si classificò secondo in cavalleria e quarto in fanteria! Ebbe perciò la nomina a sottotenente nel 13° reggimento Ussari.

 

0
0
0
s2smodern
powered by social2s